“Renzi? Un centralista”

La senatrice PD Erica D'adda Veste i panni della ribelle e non fa sconti alla riforma del Senato così come voluta dal premier

Se è vero che il consenso di Matteo Renzi ha pochi precedenti, è altrettanto vero che alcune delle sue principali spine nel fianco albergano del suo partito. E’ il caso di Erica D’adda, senatrice bustoca del PD, che non apprezza la riforma di Palazzo Madama così come concepita (specie per immunità e mancata elettività popolare dei futuri senatori). Per questo, aderisce convinta alla pattuglia di ribelli capitana da Vannino Chiti, e spiega: “Ben venga il decisionismo renziano, ma la logica del prendere o lasciare a me non piace”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.