RSA al capolinea, la lettera di fuoco

Il duro affondo dell'amministratore unico della casa di riposo: con date, nomi e promesse non mantenute

Tre pagine al vetriolo, con tanto di nomi, cognomi, incarichi e promesse (non mantenute). E’ la lettera datata 20 Settembre e firmata dall’amministratore unico della RSA Vanda Albertini. Al centro della missiva, i motivi della ormai imminente chiusura. E la (triste) cronistoria dei fatti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.