Saronno, tempo di bilanci

Il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli snocciola i numeri di questi 5 anni, plaude ai colleghi sempre presenti, alle 16 novità introdotte e alle 411 delibere approvate

Se è vero che i numeri non mentono mai, per Raffaele Fagioli i 5 anni alla guida del consiglio comunale di Saronno sono stati davvero intensi.

E’ lui stesso, a poche settimane dalla fine del mandato, a tracciare un bilancio dell’attività svolta dall’assise civica dal 2015 ad oggi. Cominciando dalle 69 sedute, delle quali 22 ordinarie, 40 straordinarie, 3 urgenti e 4 aperte al pubblico (su Teatro, Saronno-Seregno, bonifiche e via Roma). A queste si aggiungono le 120 riunioni delle commissioni consiliari.

411 le deliberazioni approvate la maggior parte delle quali nel 2016 (82). Un plauso ai consiglieri più presenti: Sironi, Codega e Veronesi, che non hanno mai mancato un solo appuntamento. E un pensiero commosso a Enzo Volontè, scomparso nel corso del mandato.

Sul fronte delle novità introdotte, il presidente uscente segnala 16 punti, che vanno dall’innovazione tecnologica al servizio dei consiglieri, l’istituzione delle Commissioni Sicurezza e Trasparenza, il ripensamento totale dello Statuto Comunale e la realizzazione delle riunioni in videoconferenza a causa dell’emergenza covid.

Gli auspici per il futuro, aggiunge Fagioli, vanno dall’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi al miglioramento della comunicazione all’aggiornamento di alcuni regolamenti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.