Uboldo litiga, Colombo: “Non siamo al bar”

A un mese e mezzo dal diverbio scoppiato in consiglio comunale tra il sindaco Clerici e l'esponente di opposizione, quest'ultimo torna sulla questione, definendo il primo cittadino "inadeguato"

Era il 23 Aprile 2020, quando il consiglio comunale di Uboldo, in piena emergenza Covid, affronta il tema dei buoni spesa, che l’esponente di opposizione Alessandro Colombo vorrebbe estendere ai negozi di vicinato e che il sindaco, Luigi Clerici, intende destinare unicamente agli acquisti nei supermercati (a detta del primo cittadino, infatti, gli esercizi in città non assecondano le esigenze del momento e non mostrano grande disponibilità nei confronti dell’iniziativa).

Nel servizio di Rete55, uno stralcio della registrazione della seduta, che riporta lo scontro tra Clerici e Colombo, con il provvidenziale intervento di due consiglieri comunali.

Oggi il leder di “Per Uboldo” torna sulla questione, accusa il sindaco di inadeguatezza e alcuni consiglieri di maggioranza di comportamento pilatesco.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.