Vivi Cislago: “Pericolo immobilismo”

"L'amministrazione comunale non è in grado di rispondere alle esigenze del territorio, e noi dell'opposizione non riusciamo ad aprire validi tavoli di confronto. Il Sindaco, in particolare con le donne, è arrogante e per nulla disponibile" - dicono le due consigliere Deborah Pacchioni e Romina Codignoni

“Siamo di fronte ad una situazione di pericoloso immobilismo che – ormai da mesi – sta trascinando verso il degrado la città di Cislago”. Parlano così Deborah Pacchioni e Romina Codignoni, all’opposizione, nella lista VIVI CISLAGO.  “L’emergenza sanitaria ha senza dubbio messo tutti i comuni alla prova, dicono,  ma, in questa fase di ripartenza, il sindaco Gianluigi Cartabia e la sua squadra (ridotta ormai all’osso, dopo la scelta di due assessori di abbandonare la poltrona) hanno dimostrato, ancora una volta, di non essere in grado di agire per il bene della comunità”.

 

“A rendere ancor più grave la situazione”, prosegue Pacchioni, “l’atteggiamento maleducato e arrogante del sindaco nei confronti di tutta l’opposizione, e in particolare delle donne”. 

 

“A dimostrare che le donne abbiano vita difficile con il sindaco Cartabia “- precisa  la consigliera Codiglioni– “la scelta di ben tre signore della squadra di maggioranza di abbandonare le loro poltrone, proprio per motivi di incomunicabilità. E ora a pagarne le conseguenze, tanto per cambiare, sono i cittadini. A Cislago, per esempio,  sono nemmeno stati avviati i campi estivi”.

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.