A Varese i primi “Vaccini Zamberletti”

Inaugurato il centro della Schiranna da 2.800 somministrazioni al giorno. Presenti numerose autorità, a cominciare dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Il Dg Bonelli: "Rappresento 6 mila magnifici operatori dell'azienda"

Uno spirito autenticamente celebrativo ha inaugurato il centro vaccinale “Giuseppe Zamberletti” della Schiranna, a Varese.

Sul posto, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il governatore Attilio Fontana, il sindaco della città Davide Galimberti, il presidente della Provincia Emanuele Antonelli e, in rappresentanza della Commissione Europea, Massimo Gaudina.

A fare gli onori di casa, Asst Sette Laghi, il cui Direttore Generale Gianni Bonelli ha sottolineato come la propria non fosse una presenza personale, bensì “rappresentativa del capitale umano dell’azienda: 6 mila donne e uomini che fa oltre un anno vivono in trincea”.

Nel suo reportage, Matteo Inzaghi trasmette alcuni dei passaggi istituzionali più significativi, nell’auspicio che l’apertura del centro, che le telecamere di Rete55 hanno visitato nei giorni scorsi illustrandone percorsi e peculiarità (per rivedere il servizio, clicca qui): previste 2.800 somministrazioni al giorno, cui si aggiungono le 1.400 di Rancio Valcuvia, dosi permettendo!) segni l’inizio dell’ultimo miglio verso la tanto sospirata normalità.

Il taglio del nastro varesino segue di pochi giorni quello dell’ancor più grande spazio di Malpensafiere, avviato alla presenza del Generale Francesco Paolo Figliuolo e del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio (per rivedere il servizio, clicca qui).

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.