fbpx

Decolli da Malpensa, qualcosa si muove

Ha preso il via la lenta e doverosa ridistribuzione delle rotte. Il sindaco di Casorate Sempione: "Non tolleriamo voli sul centro abitato"

Decolli da Malpensa: prende il via la lenta e doverosa ridistribuzione delle rotte, come accordato da Enac con Sea, Prefettura e Comuni. La fase di sperimentazione, che prevede l’utilizzo esclusivo di una pista per decollare, potrà durare al massimo dieci giorni. Intanto, a pagarne le conseguenze, sono soprattutto i cittadini di Somma Lombardo – Arsago Seprio e Casorate Sempione.

 

E proprio da Casorate Sempione arriva un’ordinanza che richiede di rientrare immediatamente nello schema concordato originariamente, e volto all’uso alternato delle piste. 

 

“Abbiamo riscontrato che alcuni aerei stanno sorvolando anche il centro cittadino”, prosegue il Sindaco. “E questo non possiamo assolutamente tollerarlo”. 

 

“Non abbiamo ancora tra le mani le rilevazioni condotte da Arpa in merito a rumore e inquinamento. Ma è ovvio che i limiti siano stati superati. Attendiamo dati certi per decidere poi come intervenire”, conclude il primo cittadino.

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.