Malpensa cresce e cambia. I problemi, anche

I nove Comuni del Cuv, dunque quelli collocati attorno all’aeroporto, chiedono a Regione Lombardia di intervenire e di riaprire il piano d’area

Malpensa cresce, e i problemi si moltiplicano. I nove Comuni del Cuv, dunque quelli collocati attorno all’aeroporto, chiedono a Regione Lombardia di intervenire e di riaprire il piano d’area. Nei dettagli, i sindaci di Somma Lombardo, Casorate Sempione, Lonate Pozzolo, Ferno, Cardano al Campo, Samarate, Arsago Seprio, Vizzola Ticino e Golasecca denunciano un sistema viabilistico ormai al collasso. Numeri alla mano, Malpensa è cresciuta negli ultimi anni, superando i risultati raggiunti prima del dehubbing del 2008. “E se alcuni interventi erano già stati indicati come prioritari nel lontano 1999” – dicono i sindaci – “non è possibile che ancora oggi non siano stati eseguiti”.

 

Insomma, i comuni del Cuv chiedono al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana di tutelare il territorio e coloro che vi abitano, ampliando la rete stradale (come già previsto sulla carta quasi 20 anni fa), di potenziare i collegamenti ferroviari e di adeguare il piano alle nuove esigenze del territorio. “Ad aggravare la situazione” – prosegue Gesualdi – “anche lo spostamento dei voli da Linate a Malpensa, a partire da luglio, per consentire lavori di ammodernamento e manutenzione”.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.