Piazza piena contro i politicanti: “Libertà”

Centinaia di partecipanti hanno manifestato pacificamente a Varese, contro le misure restrittive e la chiusura di numerose attività commerciali. Attacchi a dritta e a manca: "Tra Conte e Fontana non c'è differenza". Terminato l'evento, tutti a casa. Tranne gli ultrà

Una manifestazione molto partecipata, con idee chiare e tanto disagio quella andata in scena martedì sera nel centro di Varese.

In cabina regia, il Comitato Varese Libera, il cui portavoce, Francesco Tomasella, non ha risparmiato critiche trasversali alla politica.

Sul palco improvvisato (il muretto che circonda la fontana di Piazza Montegrappa) si sono avvicendati ristoratori e baristi, titolari di palestre, commercianti e altri imprenditori uniti dal dramma della chiusura forzata e di un futuro incerto.

Intorno alle 23, terminati gli interventi, la piazza si è rapidamente svuotata, lasciando sul proscenio un folto gruppo di tifosi, che hanno dato vita, seppur per pochi minuti, alla parte peggiore della serata: lancio di petardi e insulti alle forze dell’ordine. Nessuno scontro, comunque. Nel giro di mezz’ora, tutti a casa.

In questo reportage, firmato da Matteo Inzaghi, il racconto della serata.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.