Scuole, in aula i figli degli operatori sanitari

L'ipotesi, attualmente al vaglio, prevede che i ragazzi con genitori impegnati sul "fronte anti covid" possano tornare in presenza. Lo stesso varrebbe per ragazzi con bisogni educativi speciali. Si attendono conferme. Intanto, Viggiù registra il 78% di vaccinati e raggiunge l'immunità di gregge

La voce gira dalle prime ore di questa mattina, ma è necessario che il nodo venga sciolto a breve.

Mentre gran parte delle famiglie protesta per lo scarso preavviso con cui è stata decisa la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado (con l’unica eccezione dei nidi) e la ripresa della didattica a distanza per il 100% degli allievi, al fine di arginare i contagi, si fa largo una novità ancora tutta da confermare.

E’ infatti possibile che la presenza in aula venga concessa, già da lunedì, a una rosa limitata di studenti: nello specifico, ragazzi con bisogni educativi speciali e figli di persone in prima linea nella lotta al covid: a cominciare da medici, infermieri e operatori ospedalieri.

Al momento, come accennato, le scuole brancolano nel buio e diversi istituti hanno già inviato ai genitori delle comunicazioni in cui segnalano l’eventualità, ma non l’ufficialità.

Nel tardo pomeriggio, una circolare del Ministero della Salute conferma la facoltà degli enti locali di organizzarsi per garantire il ritorno in presenza delle suddette tipologie di studenti.

Nel frattempo, la comunità di Viggiù segna un risultato importante: in meno di una settimana di campagna a tappeto, ATS Insubria comunica l’avvenuta vaccinazione del 78% dei residenti (per l’esattezza, 3.039 cittadini).

E’ stata quindi superata l’asticella del 70%, che gli esperti considerano sufficiente per creare la immunità di gregge.

I più presenti sono stati gli over 80, vaccinati con il Moderna (che hanno aderito all’82%). sostenuta ma inferiore l’adesione dei cittadini tra i 18 e i 65 anni, vaccinati col farmaco di AstraZeneca (72%).

La prima campagna massiva, quindi, osservata speciale per motivi organizzativi e logistici, può dirsi riuscita.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.