“Tempi stretti, ma i Comuni possono farcela”

Corte dei Conti e MEF rispondono alle perplessità di Emanuele Antonelli: "Per la messa a terra del PNRR il sentiero è stretto, ma i margini di successo non mancano. Escludiamo rinvii, ma cerchiamo di arginare lungaggini e ricorsi"

Molti soldi, poco tempo, poco personale, troppi ostacoli. Queste, in sintesi, le riserve di Emanuele Antonelli, sindaco e presidente che, ospite del convegno UPEL, ha ribadito le proprie perplessità rispetto Piano Nazionale e all’esigenza di convogliare al meglio la massa di risorse comunitarie (per riascoltare la sua intervista, clicca qui).

A rispondergli, due giganti istituzionali come Corte Dei Conti e Ministero delle Finanze, che riconoscono la portata della sfida e piantano inevitabili paletti, pur dicendosi pronti alla più stretta collaborazione.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.