Vince il SI’, Parlamento a dieta

Il taglio di deputati e senatori è, da oggi, realtà: il vantaggio dei sostenitori della consultazione si attesta a quota 68%. Le amministrative registrano un'impennata del numero di votanti: +7% a Saronno e Gorla. +9% a Legnano

I dati non sono definitivi, ma i numeri parlano di una partita già chiusa.

Il Referendum sul taglio dei parlamentari vede trionfare i sostenitori dei SI’, che si attesterebbero al 68%. Complessivamente, il numero di rappresentanti eletti si ridurrà di 345 unità: i deputati scenderanno da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200.

L’affluenza vede un dato nazionale del 53,8%, un dato lombardo del 51,3 e un dato provinciale del 50,8.

Le amministrative si confermano particolarmente attrattive: negli 11 Comuni del varesotto interessati al rinnovo dei sindaci, il dato sull’affluenza al referendum appare decisamente più marcato (Saronno: 66%, Somma Lombardo, 62%. Numeri ben più alti rispetto a città estranee al voto comunale come Varese, 47,5%, o Busto Arsizio, 48,5%).

Ma anche guardando ai soli Comuni interessati al voto, salta all’occhio un incremento di partecipanti rispetto alla tornata del 2015A Saronno, Somma Lombardo e Gorla Maggiore, ad esempio, ha votato il 7% di elettori in più. 

Guardano alla città di Legnano, si segnala un dato di affluenza al referendum del 64,2% e alle comunali del 61,5, con un incremento di oltre 9 punti percentuali rispetto alle amministrative del 2015.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.