“Case della Comunità, a ciascuno il suo”

Ivan Mazzoleni, DSS di ASST Sette Laghi descrive peculiarità e finalità delle strutture introdotte dalla nuova legge e in fase di attivazione a Varese e provincia. Fondamentale l'integrazione socioculturale: "Noi forniremo i servizi, al territorio il compito di arricchire ciascuna realtà con le proprie radici e la propria identità"

Le Case della Comunità rappresentano la principale novità della legge regionale di riforma della sanità lombarda”.

Parte da questa affermazione chiara e determinata Ivan Mazzoleni, Direttore Sociosanitario di Asst Sette Laghi, il quale si sofferma sulla componente cruciale delle nuove denominazioni: comunità.

“A noi – spiega a Matteo Inzaghi – spetta il compito di fornire servizi e competenze. A ciascun territorio spetta affiancare la nostra azione, affinché le persone e le associazioni che abitano quel contesto possano fornire un’anima e un senso di appartenenza, unica e irripetibile, a ciascuna realtà, affinché chiunque vi si rivolgerà possa riconoscervisi, trovando risposte non solo sanitarie, ma anche culturali”.

Per esplorare il progetto relativo alla Casa della Comunità di Luino, clicca qui

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.