Dentisti alleati a sostegno dei Medici di Base

La proposta del saronnese Mascarello: "Doniamo ai colleghi le nostre mascherine e i nostri dispositivi di sicurezza". Il collega Ciatti: "Io ci sto e spero che altri seguano l'esempio"

I dentisti chiudono l’attività, in attesa che l’emergenza coronavirus rientri. Nel frattempo, per tendere una mano ai colleghi più esposti, i Medici di Medicina Generale, avviano dalla provincia di Varese una gara di solidarietà tra addetti ai lavori. Obiettivo, donare agli ambulatori attualmente subissati di richieste (e quindi maggiormente a rischio) i dispositivi di sicurezza più funzionali: mascherine, occhiali protettivi, guanti, camici.

Ci spiega tutto l’ideatore dell’iniziativa, l’odontoiatra saronnese Tommaso Mascarello, che ha raccolto subito la disponibilità e il sostegno del collega Alberto Ciatti. Quest’ultimo, per voce del padre e professionista Maurizio, intervistato da Rete55,, aveva invitato i colleghi dentisti a limitare la propria attività alle sole urgenze, chiudendo, in tutto o in parte, gli studi dentistici, al fine di arginare la diffusione del Covid-19 (per rivedere il servizio, clicca qui).

Qui sotto il testo di Ciatti, nella quale si coglie una (tutt’altro che velata) critica alla Federazione Regionale della categoria.

“In questo momento di tremenda difficoltà in cui è venuto a mancare il presidente Roberto Stella, caduto nella battaglia contro il covid-19, la Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della lombardia, in un comunicato, afferma, in pratica, che la nave affonda… Noi, a quell’approccio, ne preferiamo uno di segno opposto, costruttivo e socialmente utile. Per questo, in provincia di Varese, nasce un’iniziativa in sostegno dei Medici di Medicina Generale promossa dagli Odontoiatri Varesini, grazie all’idea di Tommaso Mascarello, Odontoiatra di Saronno, da me subito appoggiata. E’ stata attivata una mail mceocontrocovid19@gmail.com ed un gruppo fb al quale sia odontoiatri che medici possono iscriversi e, con un sistema di porta a porta, gli odontoiatri possono donare quanto rimasto nei loro studi a favore dei medici di base. Saranno ben accettate anche le donazioni da farmacie o altri enti (ci serve materiale, non soldi). Attualmente, in particolare, scarseggiano mascherine e camici”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.