Oncologia e cucina, ricette per migliorare la vita

Un'alimentazione sana ed equilibrata diminuisce gli effetti collaterali delle cure chemioterapiche. Dall'Ospedale di Gallarate, oltre l'idea del collaudato sito di ricette "Oncologia e cucina", la prima piramide alimentare per pazienti oncologici con tumore neuroendocrino.

Oncologia e cucina un binomio sempre più stretto, una corposa letteratura scientifica ormai ne dimostra da tempo la forte correlazione ma all’unità operativa di oncologia all’ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate ne hanno fatto una vera e propria mission da cui è nato anche un sito nel 2016, oncologia e cucina appunto per aiutare i pazienti ad attenuare gli effetti collaterali delle cure chemioterapiche, migliorandone la vita di tutti i giorni e la ricettività delle terapie oltre a rispondere ad un quesito sempre più frequente. A capo di questo progetto, il direttore dell’Unità operativa di Oncologia all’Ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate, dell’ASST Valle Olona.

Dalla prevenzione con suggerimenti per una vita sana ed equilibrata alla dieta 4.0 per pazienti oncologici con tumore neuroendocrino.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.