Gallarate, un murales contro la mafia 

E’ dedicato a Peppino Impastato e Rita Atria il bel murales realizzato dai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria Padre Lega di Cedrate, a Gallarate

Hanno sacrificato la loro vita per la libertà e la giustizia. Oggi sono grandi esempi di coraggio. E’ dedicato a Peppino Impastato e Rita Atria il bel murales realizzato dai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria Padre Lega di Cedrate, a Gallarate. 

 

L’opera, resa possibile grazie al contributo della professoressa Noemi Silvestrini e di un attivo gruppo di insegnanti, vuole trasmettere a chi lo osserva i valori di legalità e libertà. 

 

Per i nostri studenti, spiega la professoressa Monica Boccato, la mafia ha sempre rappresentato qualcosa di lontano. Grazie al lavoro fatto negli scorsi mesi, attraverso letture e lezioni, e grazie alla realizzazione del murales, hanno potuto scoprirne le origini e conoscere da vicino la storia di chi ha sacrificato la sua stessa vita per combatterla. 

 

Anche per noi genitori, aggiunge Cinzia Spanò, presidente dell’associazione Genitori De Amicis, questo lavoro ha rappresentato motivo di orgoglio: insieme ai nostri ragazzi, abbiamo potuto affrontare tematiche delicate, ma fondamentali anche per la loro crescita. 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.