Prima campanella, OJM lascia liberi i genitori

Mamme e papà di bambini iscritti alla prima elementare possono usufruire di un'intera giornata di riposo, per potersi dedicare completamente al proprio remigino. Rasizza: "Un modo per ringraziare chi contribuisce a farci crescere"

Un primo giorno di scuola che vale doppio. Perché la prima campanella è, da sempre, un momento importante e delicato. E perché, quest’anno, si torna in aula sulla scia di un incubo globale che, purtroppo, non ha ancora mollato la presa.

Ma per un plotone di bimbi, se possibile,  il valore di questo giorno è tre volte più sentito. Sono i remigini, i piccoli iscritti alla prima elementare.

Per assecondare il loro ingresso alla primaria l’azienda Openjobmetis, Agenzia per il Lavoro quotata in Borsa e amministrata dal varesino Rosario Rasizza, ha concesso un intero giorno di riposo ai loro genitori.

Il welfare aziendale – spiega l’A.D. – può declinarsi in diverse maniere e anche quest’anno abbiamo voluto concedere ai nostri dipendenti, che prima di tutto sono mamme e papà di remigini, il piacere di trascorrere un’intera giornata libera, affinché possano condividere le emozioni dei piccoli alunni.

E‘ un modo – prosegue Rasizza – per ringraziare le centinaia di collaboratori che contribuiscono alla crescita di OJM.

L’iniziativa è modulata, in tutta Italia, a seconda dell’organizzazione scolastica. Per tanti la giornata libera è scattata oggi, 13 Settembre, per altri (come i genitori di Calabria e Puglia) scatterà lunedì 20.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.