“Tutti in vacanza, ma a scuola serve più impresa”

Paola Della Chiesa riprende il tema dell'apertura estiva, auspica un periodo di meritato riposo e, nelle vesti di responsabile Aime invoca maggior sinergia col mondo del lavoro. E i camp estivi? "Lasciamoli a chi è del mestiere"

Ben vengano le vacanze. I nostri ragazzi le meritano, visto che non hanno perso un giorno e, grazie alle piattaforme, hanno potuto conoscere da vicino realtà diverse e confrontarsi con personaggi di alto livello”.

Così Paola Della Chiesa, volto noto di Varese, responsabile AIME Scuola-Impresa e docente presso l’Istituto Fermi di Castellanza, interviene nel dibattito di Rete55 sull’apertura estiva delle lezioni, così come proposta dal Governo a suon di milioni (510, almeno sulla carta).

Nel giorno in cui il collegio docenti del Liceo Cairoli di Varese approva il progetto “Scuola Estate”, senza alcun voto contrario ma con 15 astenuti, la prof Della Chiesa si muove in direzione opposta e argomenta: “L’Estate è per il riposo, o per le attività organizzate dagli addetti ai lavori. Ma spero con tutto il cuore che il Ministero valuti un inserimento più deciso nel programma didattico di esperienze e interlocuzioni col mondo dell’impresa”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.