Una passeggiata ad ostacoli

Da Sciarè in centro città, la passeggiata per un disabile si trasforma in un percorso ad ostacoli.

Enormi scalinate, marciapiedi che finiscono nel nulla, automobili parcheggiate su scivoli e strisce pedonali o anche piccoli scalini che rendono però impossibile l’ingresso a negozi, banche, uffici, bar, insomma a tutto quello che dovrebbe essere di diritto accessibile ma che per una persona costretta su una sedia a rotelle non è così. Una quotidianità difficoltosa che non si comprende fino in fondo finché non si prova sulla propria pelle. Così è nata l’iniziativa “Due passi e un caffè contro le barriere” organizzata da cittadini attivi gallaratesi del gruppo “Bacheca civica” su Facebook, a cui hanno partecipato anche il Sindaco e alcuni assessori dell’amministrazione comunale cittadina. A prestarsi alla passeggiata su 4 ruote Lila Madrigali, una cittadina gallaratese affetta da una rara malattia che la costringe all’uso della stampella per brevi tratti o al ricorso della sedia a rotelle. Il percorso, dalla zona di Sciarè, dietro la stazione ferroviaria fino in centro e ritorno da Via Venegoni per scoprire che gli accessi al cuore della città sono impraticabili. Ai nostri microfoni Alessandro Quaglia, ideatore di “Bacheca civica” su Facebook e Lila Madrigali.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.