Morresi all’attacco: “Tricolore malconcio, vergogna!”

Alla luce del ricco programma celebrativo per i 225 anni della nostra bandiera, il medico varesino, impegnato sul fronte culturale e sociale, denuncia lo stato di abbandono e degrado di alcuni vessilli esposti in città

Varese festeggia il tricolore? Bene, a patto che prima metta in ordine quelli che ha.

E’ polemico Pier Maria Morresi, medico e varesino impegnato sul fronte culturale e sociale, basti citare il suo ruolo nella Varese Alzheimer e nell’associazione che valorizza la Storia degli esuli di Istria e Dalmazia.

Anche in questo caso di memoria si tratta. La memoria del nostro vessillo e dei suoi tanti significati.

Alla luce dell’ambizioso programma presentato nei giorni scorsi, che prevede decine di appuntamenti per i 225 anni del tricolore (per rivedere il servizio di presentazione, clicca qui), Morresi segnala il pessimo stato di alcune bandiere, collocate in luoghi importanti, ma sdrucite, sgualcite, sporche e appallottolate.

Due gli esempi documentati con le foto che vi stiamo proponendo.

Il primo si riferisce a Via XXV Aprile, nei pressi del Liceo Cairoli e della Scuola Dante. Il secondo a via Rainoldi, nei pressi di un altro edificio scolastico.

Sarò felice di partecipare agli eventi celebrativi, chiosa Morresi, ma lancio un appello ai responsabili di quelle strutture, affinché rendano giustizia ai tricolori attualmente esposti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.