Allez Alessandro Botti

L'allenatore tiene alto l'illustre nome di famiglia in Francia, dove ha ottenuto la fiducia di tanti proprietari fra cui spiccano stelle del calcio italiano, come Carlo Ancelotti e Massimiliano Allegri, e personaggi come il giornalista Carlo Pellegatti, a segno il 3 maggio con il suo Invincible Ibra e pronto a ricordare che «il cavallo è sogno e i sognatori devono stare vicino ai cavalli»

La novantasettesima puntata di Mondo Galoppo è dedicata ad Alessandro Botti, che tiene alto l’illustre nome di famiglia in Francia, dove è diventato allenatore, ottenendo la fiducia di tanti proprietari, fra cui spiccano stelle del calcio italiano come Carlo Ancelotti e Massimiliano Allegri.
Il trainer parla con Filippo Brusa e Sara Del Fabbro dei suoi purosangue più significativi: da Amade (Casamento e Sheba Five), che aveva chiuso la carriera a New York il 7 giugno 2019, vincendo la Belmont Gold Cup Invitational Stakes, Gruppo 2 sul doppio miglio, a Bellharbour Music (Mshawish e Al Khazaaliya), tre anni interessante con l’obiettivo di centrare a settembre il Del Mar Derby.
Nella seconda parte della trasmissione, interviene telefonicamente uno dei proprietari che ha puntato su Alessandro Botti: il giornalista Carlo Pellegatti commenta il recente successo sui 1350 metri di Nancy del suo Invincible Ibra, tre anni figlio di Anjaal e Bloom and Bloom, il cui nome rimanda all’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimović, ricordando infine che «il cavallo è sogno e i sognatori devono stare vicino ai cavalli».

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.