Grandi abbuffate e lacrime di coccodrillo

Inutile e controproducente pentirsi del bagordi natalizi. Dietro al pentimento ex post, anzi, potrebbe nascondersi un disagio di ben altra portata. Parola di Erika Minazzi, psicologa

Basta lamentele e rimorsi. Una bella mangiata, superiore alle nostre necessità ma emotivamente appagante, specie se in compagnia e magari nel cuore delle festività, non è qualcosa di cui pentirsi, ma un momento di gioia da godere appieno.

E il pentimento del giorno dopo? Secondo Erika Minazzi è si riassume in un esercizio sbagliato. E, a volte, in una spia luminosa da non sottovalutare.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.