Cerca
Close this search box.

Categoria: Psicologia in pillole

In questa ultima puntata stagionale di “Psicologia in Pillole”, Erika Minazzi affronta il tema, delicato e spesso critico, del rapporto tra generazioni, tra pretese e risposte, tra empatia e confronto

Affrontare un dolore significa guardarsi dentro, esplorare le proprie fragilità, anche a costo di dare a noi stessi risposte che non vorremmo sentire. Erika Minazzi invita chi vive un dolore a non nascondere la propria anima dietro all’alibi degli impegni

Nuova Pillola di Psicologia e argomento ancor più delicato del solito: la dottoressa Erika Minazzi dedica un pensiero alle coppie desiderano figli, ma non possono averne e al senso di “accerchiamento sociale” nel quale molte di loro si sentono ostaggio

La dottoressa Erika Minazzi affronta, ancora una volta, lo stigma che perseguita chi sente il bisogno di chiedere aiuto alla psicoterapia per combattere angosce e fantasmi. “Un pregiudizio aberrante”, secondo la professionista, perché mai come oggi le richieste di aiuto devono trovare accoglienza e sostegno

L’importanza del dibattito quotidiano, del confronto, della delucidazione e, più in generale, della parola. Così la psicologa Erika Minazzi esorta i genitori a non relegare al buio del silenzio alcun argomento, nemmeno i più scomodi

Erika Minazzi non ha dubbi: “Per superare i propri fantasmi servono fatica, coraggio, volontà”. tradotto, rivolgersi a uno psicologo non significa scaricare il proprio fardello sulle spalle altrui

Giusto e doveroso mettersi in discussione e assumersi le proprie responsabilità di genitore. Sbagliato e controproducente flagellarsi di fronte a ogni singolo problema manifestato dal proprio ragazzo

Inutile e controproducente pentirsi del bagordi natalizi. Dietro al pentimento ex post, anzi, potrebbe nascondersi un disagio di ben altra portata. Parola di Erika Minazzi, psicologa

Erika Minazzi sottolinea la funzione terapeutica della scrittura, del diario, della testimonianza, riportata nera su bianco, utile a esprimere le proprie sensazioni, le proprie paure, le proprie angosce. Vale per tutti, a partire dagli adolescenti

Disponibile su Google Play
Disponibile su Google Play