“Lo psicologo è il sarto dell’anima: non fa doppioni”

Erika Minazzi individua con chiarezza il nocciolo della terapia, vale a dire l'unicità del paziente. Non esistono modelli replicabili, perché ciascun individuo è un mondo a sé

Nuova puntata di Psicologia in Pillole e nuovo argomento tosto per Erika Minazzi, la quale insiste sulla unicità di ogni paziente e sulla necessità, per il terapista, di evitare modelli replicabili, o tagliati su misura di casi precedenti. Ogni individuo ha una propria dimensione. E ogni disturbo si adatta alle peculiarità dell’anima, che, per definizione, non presenta doppioni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.