Anziani disabili, la protesta dei pannoloni

Il Comitato di Busto Arsizio denuncia la riduzione del materiale in termini quantitativi e qualitativi. Fiore: "Siamo già in difficoltà, non accanitevi"

Prima è arrivata la riduzione della quota di RSA Aperta coperto da Regione Lombardia. Poi è giunto il taglio dell’assegno a favore del care-giver. Ora, il colpo di grazia. Che colpisce, in particolare, chi assiste in casa un anziano non autosufficiente. A farsene portavoce è il Comitato di Busto Arsizio, che con Emanuele Fiore insorge: “La nuova fornitura di pannoloni e traversine è ridotta dal punto di vista numerico e scarsa in termini di qualità“.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.