San Vittore: premi bosini a Villa, Figini e Monti

Per la festa del patrono Varese ripropone la fiaccolata, l'accensione del Faro, i riconoscimenti a commercianti storici e maestri del lavoro. Premio speciale al mitico Angelo

Un San Vittore tutto da festeggiare, per rendere omaggio al patrono, ringraziare chi da decenni caratterizza Varese con la propria insegna, la propria personalità e laboriosità. E più in generale, per ritrovarsi, dopo 2 anni di restrizioni forzate.

Nella prima parte di mattinata, spazio ai Maestri del Lavoro, 5 in tutto, e alle attività commerciali storiche, riassunte quest’anno nelle eleganti scarpe del marchio Figini (102 anni di Storia) e nel mitico Villa, che spegne 80 candeline.

Riconoscimento speciale a un grande varesino, come Angelo Monti (per rileggere un articolo che gli abbiamo dedicato in occasione del suo 90° compleanno, clicca qui). Bocche cucite, invece, sull’assegnazione della Girometta d’Oro, che si abbinerà al premio per la mamma dell’anno.

In cabina regia, accanto a Comune e Parrocchia, la Famiglia Bosina, della quale abbiamo interpellato Luca “Regiù” Broggini.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.