fbpx

Rugareto, un bosco di droga e spari

Regolamento di conti a colpi di Pistola nel Bosco di Rugareto, a Cislago

Lesioni personali aggravate, estorsione, porto illegale di arma clandestina e spaccio di stupefacenti. Una lunga lista di accuse nei confronti di un 25enne di Turate arrestato questa mattina dai Carabinieri della Compagnia di Saronno. I fatti risalgono al 27 maggio 2018, giorno in cui, nel “Bosco del Rugareto” di Cislago, un 27enne di Gerenzano aveva richiesto l’intervento dei militari dell’Arma dichiarando di essere stato vittima di un’aggressione da parte di uno sconosciuto reo di avergli sparato ad un piede. Una versione che non ha convinto. Incrociando i dati relativi ad un bossolo calibro 45 infatti, i carabinieri di Saronno, grazie alla collaborazione degli esperti del RIS di Parma, hanno scoperto che lo stesso era compatibile con un’arma già utilizzata per effettuare una rapina in provincia di Como. Analizzato ogni particolare si è giunti così alla conclusione: la vittima stava cercando di coprire l’aggressore con il quale aveva un debito di droga pari a 2400 euro. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.