Covid, dati ballerini

Varese torna a +157 casi, dopo l'allarmante +650 registrato il 31 Dicembre. La percentuale di positivi sui tamponi continua a sfiorare il 12%. Aumenta il numero di dimessi, crescono di 85 unità i decessi in Lombardia

Non si placa l’altalena dei dati che quasi un anno accompagna l’emergenza covid.

Le ultime ore del (già famigerato) 2020 hanno coinciso con un ennesimo, triste primato di Varese, che la sera del 31 Dicembre risultava ancora una volta la provincia lombarda più colpita, con 650 positivi in più rispetto al giorno precedente (solo Milano registrava il dato peggiore, con +1106).

Oggi, 1 Gennaio, la curva del varesotto torna a scendere, pur mantenendo il segno più, attestandosi su un aumento di positivi pari a 157 unità. Più drammatico il dato bresciano (+462), ma anche quello di Mantova (+328), Pavia (+308), Monza e Brianza (+233), Como (+221), oltre naturalmente a Milano (+800, di cui 308 nella sola città capoluogo).

Il numero di tamponi effettuati a livello ragionale, complessivamente, sfiora i 5 milioni, fermandosi a 4.859.567, segnando un incremento di 32.858.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.