Il “raro” caso di Nicolò

Si chiama Nicolò, ha cinque anni e una malattia rara che rallenta il suo sviluppo mentale e fisico. I genitori chiedono al Comune di favorire la sua integrazione all'asilo, contribuendo al pagamento della mensa, ma il Comune risponde picche. Accade a Car

Fino all’anno scorso il Comune di Cardano al Campo pagava interamente il servizio mensa di Nicolò (bambino di 5 anni affetto da una malattia rara) all’asilo Munari. Da quest’anno – senza nessun preavviso – il servizio è stato sospeso. L’amministrazione – inoltre – non ha provveduto all’acquisto di giocattoli e attrezzature necessarie al bambino per svolgere le sue attività. I genitori chiedono aiuto. “Vogliamo un’amministrazione più sensibile”, dicono.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.