“Tre bulli su 10 diventano criminali”

Interessante serata di approfondimento nella sala Kolbe

“A caratterizzare il bullo sono compiacimento e assenza di empatia”. Così Franco Posa, criminologo, riassume la figura del giovane manesco, maligno, pronto a brutalizzare fisicamente (o psicologicamente) i propri coetanei, preferibilmente in branco. Se n’è parlato a varese, in un interessante incontro organizzato dagli Amici di Piero Chiara.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.