Miami IP’s best friends

Nella puntata 110 di Mondo Galoppo, Filippo Brusa accoglie quattro amici accomunati dalla passione per i cavalli: Paolo Romanelli, Piero Salussolia, Luca Gattai e Maurizio Mian, il proprietario del leggendario pastore tedesco Günther

Se il cane è considerato il miglior amico dell’uomo, anche il cavallo lo è: non solo per il costante apporto che, nel corso del secoli, le sue gambe hanno saputo garantire all’umanità, ma anche per lo slancio del suo cuore generoso, con cui è estremamente facile entrare in empatia.
Nella puntata numero 110 di Mondo Galoppo, Filippo Brusa celebra proprio questi «migliori amici» a quattro zampe, insieme ai «migliori amici» di Paolo Romanelli, erede della dinastia dei Regoli, fondatore di Ital-Cal Horse Management, e artefice di Miami Ip, scuderia costituita insieme a Piero Salussolia e a Luca Gattai, e sostenuta pure dal mitico cane Günther, leggendario pastore tedesco di Maurizio Mian. Il farmacologo pisano si racconta in trasmissione, ricordando, oltre al papà Eneo, illustre dermatologo, il nonno Augusto Gentili, luminare della pediatria italiana, e spiegando le ragioni che lo hanno spinto a sposare il progetto di Miami Ip.
Gli altri soci parlano dei tre purosangue acquistati alle aste di Ocala, avvalendosi della consulenza dell’agente Emmanuel de Seroux e della moglie Laura: Arsenio (Daredevil), Di Lido (Liam’s Map) e Lupo Bianco (Street Sense), affidati all’allenatore Agostino Affè, hanno lasciato Roma per trascorrere un’estate più fresca a San Rossore, in attesa di settembre, mese del loro debutto.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.