Portava mascherine a medici (e vigili). Multato 20 volte

La paradossale vicenda di Alberto Ciatti, dentista di Varese che ha ricevuto sanzioni per oltre duemila euro per i suoi continui ingressi e uscite dalla ZTL del centro. Aveva chiesto di potervi accedere per caricare in auto i dispositivi che, con l'associazione MOOSS, ha donato a colleghi, Croce Rossa e Polizia Locale

Ancora una volta la burocrazia si dimostra cieca, sorda, insensibile e del tutto priva di elasticità“.

Parole piene di amarezza quelle di Alberto Ciatti, che ha ricevuto, in pochi giorni, multe per oltre 2 mila euro.

Ma andiamo con ordine: Ciatti, di professionista odontoiatra, è fondatore (insieme al collega saronnese Tommaso Mascarello) del MOOSS, Movimento di Medici e Operatori Sociosanitari formatosi durante l’emergenza Covid e particolarmente attivo su due fronti. Da un lato, la componente formativa, educativa, culturale, utile a fare luce sulla pandemia evitando pericolose leggerezze e inutili allarmismi. Dall’altro, donando materiale e dispositivi di protezione individuale a colleghi e personale in prima linea: medici di medicina generale, operatori di Croce Rossa, agenti di polizia locale.

Proprio in quest’ultima veste, Ciatti ha vissuto un cortocircuito degno dei migliori racconti di Kafka.

In questo Editoriale, il direttore di Rete55 Matteo Inzaghi illustra la vicenda e chiede a Palazzo Estense di intervenire.

Per conoscere meglio l’attività del MOOSS, ecco alcuni dei servizi che Rete55 ha dedicato al Movimento durante l’emergenza:

I dentisti si alleano a sostegno dei medici di base

“Caro Fontana, levaci i guanti”

Croce Rossa a corto di guanti

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.