Bullismo aggravato dal covid, Varese si mobilita

Lo sportello mobile del Movimento Italiano Genitori garantisce trasparenza, ascolto e discrezione ai (troppi) ragazzi che subiscono violenza fisica o cyber. Oggi l'incontro in Salone Estense con centinaia di adolescenti

Bullismo e cyberbullismo, due nemici da non sottovalutare: insidiosi, pervasivi, capillari, per combattere i quali servono risposte pronte, sinergiche, condivise.

Lo sportello mobile gestito dal Movimento Genitori (MOIGE) insieme al Comune di Varese rappresenta un punto di ascolto discreto e protettivo, un porto sicuro cui confidare un problema drammaticamente diffuso.

Ne parliamo col direttore generale dell’associazione, Antonio Affinita, con la psicologa Chiara Biancacci e con l’assessora varesina Rossella Dimaggio.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.