Teatro, la sfida: da inseguitori ad apripista

Dopo tanti anni all'inseguimento delle altre piazze artistiche, Varese potrebbe progettare un nuovo corso che la renda competitiva e al passo con le nuove esigenze pratiche e strutturali. Per il suo Editoriale Matteo Inzaghi sceglie un luogo significativo: il Politeama

Matteo Inzaghi parla da Piazza XX Settembre, di fronte al Politeama, laddove il dibattito sul futuro del teatro si era concentrato, prima che il Covid sconvolgesse la quotidianità di noi tutti e interrompesse bruscamente gran parte delle attività artistiche e culturali.

All’orizzonte c’è un nuovo concetto di scena, di spettacolo, di scrittura, di rapporto col pubblico.

Il che significa che, dopo aver inseguito altre piazze teatrali per quasi 70 anni, Varese potrebbe pensare qualcosa di realmente nuovo e trasformarsi in apripista.

L’editoriale segue il lungo dibattito sul futuro di Arte e Spettacolo trasmesso in queste settimane. Per ascoltare gli interventi racolti finora, clicca i seguenti link:

Andrea Chiodi e Fabio Sartorelli

Simona Zanella

Serena Nardi

Riccardo Bianchi

Chicco Colombo

Claudia Donadoni

Gabriele Cirilli

Filippo De Sanctis

Marina De Juli

Silvia Priori

Maurizio Castiglioni

Max De Aloe

Caterina Cantoni

Manuela Maffioli

Stefano Bruno Galli

Gabriella Maran

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.